E’ un’ipotesi interessante che la tradizione della Terra Pura possa risalire non solo al Buddha, ma anche oltre, a Zarathustra, il grande saggio della Persia, che aveva fondato una delle prime religioni conosciute al mondo.  Lo Zoroastrismo esiste ancora nella religione dei Parsi in India.

Nella religione zoroastriana c’è il culto della luce, del sole, il dio sole Ahura. Che ci sia una connessione del nome Ahura con Amida, ovviamente è una speculazione. 

Noi facciamo risalire la nostra tradizione, la nostra tradizione giapponese della terra Pura, ad Honen. Honen era un eminente monaco Tendai, molto erudito, che lasciò la religione ufficiale del suo tempo e divenne hijiri. Gli hijiri erano, diciamo, dei santi erranti, anche se non sempre erranti. Talvolta vivevano in comunità, chiamate bessho, adiacenti, ma non incluse, ai templi buddisti.

Queste persone portavano la religione alla gente comune, mentre i preti nel tempio erano ministri per aristocratici e per i reali. Honen in particolare voleva portare la religione alla gente comune ed era un grande devoto del nembutsu, che invocava il Buddha, il Buddha Amitaba, il  Buddha della Luce Infinita. 

Molti degli hijiri svolgevano la stessa pratica. Ma il termine hijiri deriva da hishiri, jisheng in cinese, e gli jisheng erano piuttosto una sorta di sciamani che adoravano il sole, ed è possibile che ci sia una connessione tra il culto del sole di Zarathustra e quello jisheng. Lo Zoroastrismo è stato certamente portato in Cina e una missione di zoroastriani era stata ricevuta a corte in Cina. Quindi sappiamo che, anche ad un livello ufficiale, c’era la presenza della Zoroastrismo in Cina. Le tradizioni di questo tipo erano molto antiche e molto persistenti, anche quando non erano approvate ufficialmente.

Quindi, c’è qualche lontana connessione ancestrale, penso, tra lo sciamano del sole errante in Cina e l’hijiri in Giappone che errava cantando il nembutsu e tutto questo alla fine ritorna allo Zoroastrismo della Persia e a quell’antica religione della luce e delle tenebre. Ovviamente, luce ed oscurità devono aver avuto un certo fascino in Cina, dove l’intera concezione di yin e yang era ben stabile e le persone che seguivano la via sciamanica erano molto influenzate dal Daoismo.

Quindi, tutto questo è un’ipotesi intrigante. Chissà se è vera o no? Comunque, credo, possiamo essere ragionevolmente sicuri che la tradizione religiosa che ora prende forma nella Terra Pura abbia le sue radici profonde nella storia, molto, molto indietro. Non è soltanto una sorta di tardo revisionismo all’interno del buddismo, ma piuttosto un intreccio fecondo di tradizioni molto antiche che riportano a profondi recessi nella notte dei tempi.

Per quanto mi riguarda, fin dalla mia prima infanzia nella regione mediterranea, sono sempre stato un po’ adoratore del sole, probabilmente lo siete anche voi. Quindi possiamo adorare il sole tutti quanti insieme.

Namo Amida Bu

Grazie mille!

Dharmavidya

David

Views: 3

© 2021   Created by David Brazier.   Powered by

Badges  |  Report an Issue  |  Terms of Service